Day 3 – Week 4 – Stage 3 – Overwatch League

Termina la quarta settimana della fase 3 di Overwatch League, andiamo insieme ad analizzare i match di questa giornata

London Spitfire – San Francisco Shock 4 – 0

Una vittoria che riporta speranza tra le fila degli Spitfire, mentre gli Shock rimangono a secco di mappe. Nonostante il miglioramento visto dal team del Golden Gate, in questo match gli Shock sembrano ritornati alle pessime performances delle prime due fasi della League. Il membro sul quale tutta la squadra si appoggia, “Architect” Min-ho, è stato eliminato senza pietà dal team inglese, e questo ha completamente sconvolto i piani di gioco degli americani, che non sono riusciti a portare una valida alternativa al gioco concentrato degli avversari. Nemmeno il DPS “sinatraa” Won riesce a salvare la situazione, infatti gli Shock conquistano solo due punti in totale su tutte le quattro mappe giocate. Gli Spitfire sono ancora senza il DPS di punta “birdring” Ji-hyeok, ma il sostituto “Hooreg” Dong-eun da il meglio di sé per non far sentire al team la mancanza della star, giocando ad un ottimo livello sia con Tracer che con Widowmaker, e la sua sinergia con “Profit” Joon-hyeong non è mai stata migliore. Gli Spitfire sembrano risollevarsi leggermente dal baratro della sconfitta, e possono guardare al match di settimana prossima contro i Dynasty con più ottimismo.

New York Excelsior – Seoul Dynasty 4 – 0

Nella sfida tra team tutti coreani gli Excelsior dominano la scena cacciando a casa i Dynasty senza nemmeno una mappa. Nonostante le prestazioni di questa fase 3 non siano state sempre eccellenti per gli Excelsior, il team dimostra ancora una volta che non deve essere sottovalutato mai: particolarmente d’impatto è il trio dei DPS dei NYXL, composto da “Saebyeolbe” Jong-yeol, “Libero” Hye-sung e dal Big Boss “Pine” Do-hyeon, ma anche il resto della squadra mette in mostra tutte le sue capacità e l’enorme riserva di grandi campioni che compongono la sua rosa. I Dynasty continuano ad essere colpiti da quelle difficoltà che li hanno accompagnati fin dall’inizio della fase uno: scarsa economia delle Ultimate e poca coordinazione giocano il loro ruolo, ma Seoul manca di quella pura qualità meccanica che contraddistingue gli Excelsior, e non può fare nulla se non lasciarsi schiacciare dall’impressionante potenza di fuoco del team americano. Nonostante la sconfitta, però, il team coreano non è da prendersi sottogamba.

Philadelphia Fusion – Shanghai Dragons 3 – 2

I Dragons si avvicinano alla loro prima vittoria nella League, ma i Fusion riescono a chiudere la vittoria ai tempi supplementari. Nonostante tutti si aspettassero un match a senso unico, i Dragons dimostrano quanto hanno appreso nelle scorse settimane e quanto il team sia più in forma che mai. Dopo aver conquistato qualche mappa qui e la contro dei team di primo livello, stanotte il match finisce allo spareggio e, nonostante la sconfitta, questo è un traguardo importantissimo per il team cinese. Grande protagonista del risultato la coppia di tank composta da “Fearless” Eui-seok, che scompiglia la linea difensiva in più occasioni con i suoi dive aggressivi, e da “Geguri” Se-yeon, giocatrice che più di tutto ha dato stabilità e progresso duraturo ai Dragons. I Fusion non danno uno spettacolo sopraffino, e ne pagano le conseguenze perdendo due mappe ed arrivando allo spareggio; la quinta mappa viene vinta grazie agli sforzi combinati del duo di DPS “Carpe” Jae-hyeok e “Eqo” Corona: Eqo, specialmente, riesce a dare del filo da torcere ai Dragons con la sua Pharah, liberando i punti di controllo e portando il team fino alla vittoria finale.

Segui la Overwatch League su Twitch, e rimani aggiornato sui giocatori, le squadre e sulle analisi dei match qui su ProgettoGaming.it!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *