Stephen Hawking: da astrofisico a icona pop!

Come un fulmine a ciel sereno stamattina è giunta la notizia della morte del fisico e matematico britannico Stephen Hawking, per circostanza probabilmente legato alla sclerosi laterale che, ormai dagli anni ottanta, lo costringeva su una sedia a rotelle con la sola possibilità di comunicare tramite un sintetizzatore vocale; lasciando a personalità più competenti il commento sul suo lavoro, quello che volevo fare qui su Progetto Gaming era sottolineare quanto Hawking fosse riuscito, nonostante la difficoltà della materia trattata e le sue condizioni particolari, a diventare già in vita, un’icona pop degli anni 90 e Duemila.

Hawking è infatti apparso di persona nell’episodio 26 della sesta stagione di “Star Trek: The Next Generation”, partecipando ad una partita a poker con Einstein, Newton e il comandante Data. Hawking è anche apparso numerose volte nelle serie animate di Groening: nello specifico, in alcuni episodi de I Simpson (con un computer dotato di gadget particolari) e di Futurama (sia in versione normale che come testa parlante); appare inoltre in 5 puntate della serie “The Big Bang Theory” e, in forma cartoon, in “I Fantagenitori” dove “dimostra” all’insegnante di Timmy che in particolari circostanze 2+2 fa 5; infine fa una sua apparizione anche come professore di Brian ne I Griffin nella puntata “Brian Goes Back to College”.

 

 

Più recentemente nel film del 2016 “Sausage Party – Vita segreta di una salsiccia” è presente il personaggio Gomma, una gomma da masticare molto intelligente, costretta su una sedia a rotelle motorizzata e dotata di sintetizzatore vocale come Hawking, a cui si ispira anche nell’aspetto fisico.

Non ci resta quindi che unirci alla preghiera ed al silenzio che sicuramente la famiglia Hawking sta cercando invitandovi a leggere le opere scritte sulla sua vita o a visionare film come “La Teoria Del Tutto” dove la vita dello scienziato viene raccontata in ottimo modo.

RIP Stephen Hawking (1942 – 2018)

Written by 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *