Day 2 – Stage 2 – Week 2 – Overwatch League

Risultati dei match per la seconda giornata della settimana, Stage 2 della Overwatch League

Seoul Dynasty – Philadelphia Fusion 3 – 1

I sudcoreani ancora una volta si dimostrano estremamente capaci, portando a casa una vittoria importante contro i Fusion. Lo sappiamo, i Dynasty sono forti. Ma una vittoria così netta non se la aspettava nessuno, visto che anche la squadra di Philadelphia sta dando spettacolo in questa seconda fase della League. I coreani si portano a casa entrambe le prime mappe, Volskaya Industries e Lijiang Tower, con facilità, ma dal rientro dopo l’intervallo sembra che le cose siano destinate a cambiare: i Fusion si aggiudicano infatti la terza mappa, trascinati dall’impeto dei due grandi DPS “Eqo” Corona e “Carpe” Jae-hyeok. Nonostante questa ritrovata energia, però, gli americani soccombono agli avversari nella mappa finale, grazie alle call del support “tobi” Jin-mo. I Fusion, però, possono vantare un record: anche dopo l’incontro con una squadra fortissima, rimangono imbattuti per tutta la seconda fase su King’s Row.

Los Angeles Valiant – Houston Outlaws 4 – 0

Una vittoria netta quella dei Valiant, e gli Outlaws cadono sempre più a fondo. La serie di sconfitte più lunga per la squadra texana all’interno della League. Non si sa che problemi ci siano all’interno del team, ma vanno risolti al più presto. Dall’altro lato, i Valiant ritornano a sorridere dopo la sconfitta del giorno prima nel derby della città contro i Gladiators. Complice della vittoria è stato sicuramente anche l’ex support “KariV” Young-seo, divenuto DPS durante la pausa, che ha sfoderato un inaspettato Reaper in questo match, scavando un solco nella comp dei rivali. Gli Outlaws, dopo l’undicesima mappa persa di fila, sembra completamente sperduta. Inoltre, la mancanza di un giocatore estremamente competente in Tracer si fa sentire, visto che questo eroe risulta usato moltissimo in tutti i tipi di comp. Una squadra che deve fermarsi a riflettere, capire dove sta sbagliando ed agire di conseguenza, prima che questo sbaraglio continui.

Boston Uprising – Shanghai Dragons 4 – 0

I Dragons sembravano voler lottare, ma la loro voglia di combattere è svanita subito contro gli Uprising. Una prima mappa interessante quella di questo match. I Dragons ce la mettono tutta, e portano a casa anche un discreto risultato, anche se alla fine gli Uprising riescono a strappare loro la vittoria su Volskaya Industries. Ma che succede poi al loro spirito combattivo? Sembra proprio che il team fosse sottotono, anche a causa della mancanza di un giocatore chiave, “Diya” Lu, rientrato in Cina per un’emergenza familiare. Gli Uprising sono alla seconda vittoria di fila e sembrano rinati, dopo l’inizio disastroso di questa seconda fase, ma non facciamoci ingannare: queste vittorie sono state ottenute su due dei team più in basso nella classifica della League, bisognerà aspettare un avversario di livello per vedere come se la caveranno. Nel frattempo, però, la loro strategia funziona. “Kalios” Woo-yeol inizia la partita come main tank invece di “Gamsu” Yeong-jin, e come al solito il duo DPS degli americani, formato da  “DreamKazper” Sanchez e “Strike” Nam-ju, semina terrore nelle fila avversarie, assicurando agli Uprising la vittoria.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento