MONSTER HUNTER WORLD: recensione di una NABBA

Breve storia triste:

io (parlando al mio ragazzo): “Ho deciso di iniziare a giocare a Monster Hunter, adesso che esce quello nuovo lo provo!!”

lui: “AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAAHAHAHHAHAAHHA.”

Fine.

Per la cronaca, è ancora lì che ride.

 

Ed eccomi tornata a far quattro chiacchiere con voi  qui su Progetto Gaming! Ho intenzione di mettermi d’impegno e di scrivere almeno una volta a settimana, perciò cercherò di fare il possibile per scrivere almeno  un articolo ogni weekend.

 

In questi giorni ho raccolto un sacco di materiali per scrivere la mia recensione sul gioco del momento, e ahimè devo confessarvi un’amara verità: iononhomaigiocatoaquestogioco. Ok lo dico meglio, faccio la brava: IO NON HO MAI GIOCATO A QUESTO GIOCO.  Il motivo è perchè  semplicemente non è il mio genere ,  il che mi rende terribilmente inesperta e mi ha sempre un pò intimorito l’idea di cimentarmi un un gioco così impegnativo.

Ma con l’avvento di Monster Hunter World, e un pò anche trascinata dall’enfasi del mio compagno che è un esperto di questo RPG della Capcom , ho deciso di fare il grande passo e di iniziare la mia avventura contro i mostri, per poi raccontarvi come è andato il mio primo approccio con questo titano dell’intrattenimento.

 

La saga in generale è ambientata in un mondo fantasy dove esistono mostri enormi,terrificanti e dalle specifiche caratteristiche , voi siete un cacciatore che deve svolgere svariate missioni e ottenere ricompense e premi per potervi potenziare sia l’arma che l’armatura .Questa versione  nello specifico ruota intorno ad un avvenimento chiamato “La traversata degli anziani“, un evento particolare che avviene con cadenza decennale e che ha destato la curiosità del vostro villaggio.Spinto dalla voglia di scoprire e studiare questo fenomeno, la gilda dei cacciatori  organizza periodiche  spedizioni ( voi farete parte della quinta) per andare nel Nuovo Mondo , in cui questi “anziani” si sono diretti. Vi ritroverete in una mensa dove farete conoscenza degli altri cacciatori, e lì potrete scegliere e personalizzare il vostro personaggio e il vostro compagno : potete  personalizzare dai capelli fino alla forma della faccia, colore e forma degli occhi, naso, lunghezza del pelo del vostro amico, ecc ecc .

Questi sono i miei due personaggi, il mio compagno di sventure l’ho chiamato “Poraccio”!

Una volta scelto il vostro aspetto, la storia va avanti, e verrete colpiti da quella che sembra essere un’isola emersa all’improvviso che vi catapulta sul suo terreno vulcanico e vi costringe a scappare da lapilli ed esplosioni vulcaniche finchè non riuscite a scamparla per scoprire di non trovarci affatto su un’isola, bensì su un’enorme mostro.Il gioco quindi si apre così, con noi che dobbiamo trovare il nostro villaggio per poi iniziare le svariate missioni che ci attendono, guidati da una ragazza che ci farà da assistente e il nostro piccolo e adorabilissimo amico peloso.

 

Personaggi

Interagendo con i vari protagonisti della storia scopriremo nuove missioni sempre più difficili, che (udite udite) potranno essere giocate in cooperativa con altri giocatori online:

Lei è la tua assistente, che oltre a mangiare quantità industriali di carne ti guiderà nelle spedizioni e ti seguirà in ogni zona tu vada per farti accettare le missioni o farti tornare alla base, e spesso si caccia in guai da cui tu poi la devi tirare fuori.E’ dotata di un  eccessivo entusiasmo (tipo quello da animatore turistico), con il quale ti accoglierà sempre, ma fastidioso  dopo che sarai morto per la terza volta per via dell’Anjanath che mannaggialamiseria non vuole morire neanche a pagarlo.Per questo motivo  ti farà un pò venire la voglia di  buttarla dalla finestra,ma purtroppo non esistono finestre in quel mondo, quindi la maledetta se la scampa.

 

 

 

Il comandante dirige tutte  le operazioni della commissione di ricerca nel Nuovo Mondo, e dovrai spesso parlare con lui per andare avanti nella storia, ma tranquilli, gli siete simpatici e non farà altro che decantare le vostre qualità da cacciatore, quindi state apposto. Lui è stato il primo a mettere piede nel Nuovo Mondo circa 40 anni fa,perciò non stupitevi se a volte ha l’aria da “uomo vissuto”: 40 anni in un posto pieno di mostri a quanto pare ti cambiano.

 

 

 

Questo bel giovanotto è invece il Il capo della squadra operativa, nipote del comandante, nato e cresciuto nel Nuovo Mondo e  fonte di conoscenza ineguagliabile riguardo i pericoli che vi insidieranno.

 

 

 

 

 

Loro tre sono i  personaggi principali che ti accompagneranno per tutta la storia, ma ovviamente dovrete interagire anche con  tutti i personaggi secondari  del villaggio e delle varie basi di ricerca per ottenere pozioni, amuleti, mantelli speciali ecc.

 

La forgia

è una fucina dove potrai far forgiare dal tuo logorroico e entusiastissimo amico  nuove armi e armature, nonché migliorare o modificare armature già in vostro possesso.
Le armature forniscono delle abilità particolari ,che  presentano dei requisiti diversi per l’attivazione e hanno delle particolarità diverse elencate e descritte sotto ogni pezzo.

 

 

La mensa

Prima di ogni missione, potete fermarvi qui per degustare ottimi piatti preparati dal muscoloso chef e il suo

adorabile team peloso, che a seconda di ciò che chiederete vi aumenterà vita, resistenza, ecc.

Ci sono missioni in cui dovrete portar loro degli ingredienti per far preparare loro nuovi piatti per voi, e a mio modesto (e gattaro) parere solo l’animazione in cui i gattini cucinano per voi vale il costo di tutto il gioco.

 

 

Si sa che i gatti odiano l’acqua, no? 

Questa è solo la punta dell’iceberg dell’immenso mondo che aspetta solo di essere esplorato da voi, e sono solo alcuni esempi di ciò che troverete sul vostro cammino. Personalmente vi parlo da estrema inesperta del settore, e vi dico che purtroppo ho impiegato un pò persino a capire come funzionasse il menù di gioco (son messa male, lo so) , ma vi assicuro che passati i primi momenti di smarrimento, se seguite per bene le indicazioni che vi daranno,e soprattutto imparate a seguire gli insetti guida per le mappe, poi vi potrete immergere completamente in questo meraviglioso gioco, esplorare le varie zone che presentano scorci mozzafiato, e raccoglierete i vari materiali che troverete nel vostro cammino.Anche per quanto riguarda il combattimento contro i mostri, vi daranno parecchio filo da torcere, dovrete studiare ogni loro mossa e abitudine , ma non potrete fare a meno di ammirare la magnificenza di questi possenti animali e di provare quell’enorme soddisfazione di averli sconfitti dopo un’estenuante caccia.

 

Spero che questa mia piccola recensione settimanale vi sia piaciuta, ho cercato di elencare solo le cose più importanti del gioco perchè altrimenti ci sarebbe tantissimo da dire e da elencare, l’unico consiglio che vi posso dare è: giocateci.Assolutamente. 

in giro per il Nuovo mondo, troverete anche graffiti strani su cui dovrete indagare

E se ce l’ho fatta io, ce la possono fare tutti.

Alla prossima settimana!

Roberta

 

 

 

 

 

 

 

Written by 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *