Prime voci su Yeti: Video-giocare con Google

 

Google é sul punto di compiere i suoi primi passi per entrare nel business dei videogiochi, e sembra fare sul serio stavolta.  La società infatti come ha fatto trapelare il sito The Information, sta sviluppando un servizio streaming di giochi basato su abbonamento che potrebbe funzionare sia su Google Chromecast (un dispositivo prodotto da Google che permette di inviare flussi audio/video al televisore senza l’ausilio dei cavi, tramite una tecnologia wireless) sia su una console creata da Google.

Il servizio, a cui è stato dato il nome in codice Yeti, metterebbe Google in prima linea nella lotta per il dominio del grande business dei videogiochi, competendo con i colossi Sony, Microsoft e Nintendo. L’obiettivo è fornire un servizio che consenta alle persone di interagire con i giochi mentre vengono trasmessi in streaming, anziché utilizzare download o dischi.

In sviluppo apparentemente da due anni, Yeti rappresenterebbe solo l’ultimo sforzo di una multinazionale sempre al passo con i tempi e con l’obiettivo di rimanere davanti a tutti in termini di innovazione. L’assunzione inoltre dell’ex dirigente di Xbox e PlayStation Phil Harrison, assunto da Google il mese scorso come vice presidente e general manager della società, potrebbe essere un’ulteriore prova che qualcosa bolle in pentola.

Non ci resta che attendere e sperare non si tratti solo di una leggenda, come la sua controparte dispersa tra le montagne dell’Himalaya.

Credits immagine di copertina

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento