No Man’s Sky: Il Ritorno con “Atlas Rises”

Sappiamo tutti quanto questo gioco ha deluso i videogiocatori di tutto il mondo. Promesse che non vennero mantenute riguardo alla produzione, pubblicità fasulla, e tante altre cose. L’hype che si era generato era tale da rendere No Man’s Sky uno dei giochi più attesi del momento, invogliando giocatori ad attenderlo. Alla sua uscita, il crollo devastante a causa della profonda delusione collettiva, dove gente chiedeva risarcimenti. Hello Games si ritrova anche ad affrontare varie accuse per false pubblicità a causa di questo titolo ormai maledetto. Eppure, negli scorsi giorni, sembra che l’utenza sia di nuovo tornata a fluire, con l’arrivo di un nuovo aggiornamento: Atlas Rises.

A un anno dal rilascio, ecco che avviene un aggiornamento considerato abbastanza corposo e importante. Atlas Rises infatti avrebbe aggiunto varie funzionalità che hanno migliorato il gioco, oltre che avvicinarlo a quelle aspettative passate. Questo ha portato No Man’s Sky a essere tra i titoli di nuovo più giocati di steam, con oltre 8000 utenti connessi in contemporanea. Vediamo dunque cos’ha da offrire quest’espansione.

Nuova Storia e Razza

Secondo ciò che viene rilasciato direttamente da Hello Games, sono state aggiunte circa 30 ore di gioco nella storia principale. Una delle caratteristiche più peculiari è l’introduzione di un portale capace di permettere lunghi viaggi planetari, riattivati a causa di un glitch. Ed ecco che con i portali viene a galla anche una nuova razza che si può incontrare per l’universo, i creatori di tale tecnologia, giunti da un’altra dimensione. La storia che viene presentata aggiungerebbe dunque molta più lore, così come avventure che il giocatore può affrontare. Ci saranno infatti una serie di missioni e una narrativa più ramificata, stando agli annunci riguardo l’aggiornamento. Qualcosa che arricchisce e che espande l’universo di No Man’s Sky.

Mappe e Pianeti Aggiornati

Un piccolo accorgimento molto importante viene fatto alla mappa interstellare. Essa viene semplificata e resa più intuitiva, ma vengono aggiunte anche nuove statistiche: ricchezza, economia e conflitto. Dopotutto l’universo ha diverse forme di mercato e razze a dominarlo, e qualcuna può giustamente avere anche conflitti. Piccoli accorgimenti per l’appunto, ma che potrebbero rendere il gioco più interessante, variegato e ricco di dettagli. I pianeti invece ricevono un sostanziale aggiornamento grafico, così come l’introduzione di un nuovo tipo di bioma.

Avventure e Commercio

Qualcosa che mancava al gioco e che interessava parecchio a molti giocatori era un sistema di missioni. Essa ora viene introdotta nel gioco, dove a ogni stazione spaziale è possibile ottenere un incarico particolare generato sempre nuovo. Le missioni si differenziano per ogni tipo di giocatore: da semplici esplorazioni, a recupero risorse, oppure combattimenti. Sparsi per i pianeti inoltre sarà possibile imbattersi in rovine e resti navali che possono essere esplorate e ripulite dei loro beni. In aggiunta alla differenziazione del commercio spaziale, il sistema di scambio si arricchisce con nuove opportunità. Sarà possibile infatti creare nuove risorse e oggetti, che si potranno comprare a basso prezzo e rivenderli al giusto sistema solare per un rialzo.

Interfaccia Migliore

Un miglioramento grafico, non solo per quanto riguarda i pianeti ma tutto l’aspetto generale. E considerando anche gli innumerevoli aggiornamenti inseriti in Atlas Rises è solo normale migliorare anche l’interfaccia. Ora moltissime funzionalità sono migliorate, permettendo al giocatore di tenere conto della sua avventura, delle missioni e dei suoi rapporti interplanetari. Assieme al tutto c’è una guida interna che potrà aiutare i giocatori nel caso c’è qualche cosa che non riescono a comprendere in modo intuitivo. Questo sistema organizza anche l’inventario in una maniera più adeguata e semplice, riducendo i tempi persi a navigare i propri averi.

Sistema di Combattimento Aggiornato

Anche i combattimenti spaziali sono stati migliorati per un’esperienza migliore. La più importante è l’aver sistemato la schermata che permette di gestire meglio il combattimento, di immergersi e di tenere tutto sott’occhio. La difficoltà dei nemici ora è variabile, con l’aggiunta di intelligenza artificiale migliorato. Nuove armi come alcuni razzi sono disponibili e la manovrabilità delle navi migliorato.

Nuove Navi e Caratteristiche

Come se già il resto non bastasse, Atlas Rises aggiunge anche varie componentistiche nuove. La più rilevante e notabile è l’aggiunta di una nuova categoria di nave, così da ampliare la disponibilità. Le navi inoltre potranno ora volare a bassa quota anche sui pianeti, subendo danni nel caso ci si imbatta in ostacoli. Il visore analitico con cui esaminare le forme di vita del pianeta sono state migliorate anch’esse, offrendo più dettagli della flora e fauna locale. Migliorato anche il sistema di modifica del terreno e dell’ambiente circostante, per costruzioni migliori e facilitate.

Esplorazioni di Gruppo

Ebbene sì, avete letto benissimo. Finalmente si intravede qualcosa che si può avvicinare a un’esperienza multiplayer, ovvero la possibilità di esplorare in gruppo. Hello Games spiega che è solo l’inizio, e che ben presto hanno intenzione di permettere un multiplayer fisso e solido incorporato. Per ora però, ci si può accontentare di questa possibilità di chiamare un giocatore tramite punti appositi e partire per l’esplorazione assieme.

Sono davvero molte le cose che sono state aggiunte nell’aggiornamento, ed è probabile che qualcuna non è stata inserita nell’articolo. Con Atlas Rises la Hello Games ha davvero provato a riconquistare la fiducia persa e di riguadagnare popolarità e giocatori. Per il momento il suo piccolo momento di gloria l’ha ottenuto, ma sarà capace di mantenerlo alla lunga? Sarà capace l’aggiornamento di accendere di nuovo l’interesse collettivo verso questo titolo maledetto? Staremo a vedere cosa ci riserverà il futuro.

Giuseppe Calini

Written by 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *