Giochi da tavolo

I giochi da tavolo più orrendi di sempre.

I giochi da tavolo presentano una varietà infinita, spaziamo dal più classico e tradizionale monopoli al più irriverente (e un pochino vietato ai minori) squillo. Ma se pensate di averli visti tutti, e di essere veri conoscitori del mondo underground dei giochi da tavolo dovete leggere questo articolo: vi ricrederete.

9) MORRON TERROR

La storia è semplice quanto inquietante: siete dei bambini di un orfanatrofio, gestito dal signor Morron, un alcolizzato amante del crossdressing. dovrete eseguire i suoi ordini alla lettera e in fretta, altrimenti verrete puniti. Giochi da tavolo Il gioco in realtà è molto peggio di così. In pratica la confezione prevede per ogni giocatore una card con il disegno di un ragazzino, il quale dovrà essere vestito posizionando gli appositi cartoncini in base agli ordini urlati da una musicassetta. Questo rende il gioco estremamente tedioso e devastante.

8) DIE GROSSE VALZE

Tradotto letteralmente con “il grande barile” è un gioco del 1929, dove sostanzialmente fate muovere delle pedine verso il fondo della plancia. Se diventate i possessori del grande barile potete spostare la pedina avversaria indietro. Letteralmente agghiacciante. Giochi da tavolo

7) THE AMUSING GAME OF KILKENNY CATS

La storia originale vorrebbe che la ribellione inglese del 1798 un gruppo di mercenari irlandesi abbia legato tra loro due gatti per vedere chi fosse sopravvissuto. Quando un poliziotto cercò di fermare la cosa i mercenari tagliarono le code ai gatti che scapparono via, e dissero che i gatti si erano mangiati a vicenda le code. Cosa c’entra questo con il gioco? assolutamente niente. Lo scopo del gioco è far arrivare una o più pedine in fondo alla scacchiera, muovendole in base a un tiro di dado. Se una pedina finisce su una pedina avversaria questa viene rimossa dal gioco. fine. Giochi da tavolo

6) FRUCHTCHEN!

Sebbene la confezione faccia pensare a qualcosa come orde di frutti zombie, un po’ come quelli di fantaghirò 5 (ommioddio che brutti ricordi) in realtà il gioco non è per nulla così. il vostro scopo è quello di essere dei raccoglitori di frutta: tirate i dadi e prendete la carta corrispondente. Dite che è davvero tutto qui? Ebbene si. Giochi da tavolo

5) THE BACKBONE

Anche qui, la confezione lascia intendere qualcosa che non esiste, visto che il tizio sta letteralmente giocando sulla schiena di una modella nuda. Purtroppo nella confezione tale modella non è prevista, lasciandoci solo con un tristissimo pezzo di cartoncino, sul quale è disegnato un esagono diviso in sezioni. Lo scopo del gioco è creare dei poligoni con le pedine. giochi da tavolo

4) 15 LOVE

Non fatevi ingannare dal titolo fuorviante, questo è un gioco sul tennis. Un bellissimo gioco per chi considera il tennis troppo emozionante da vedere in tv, e allora decide di andarci più leggero. In sostanza ogni giocatore ha due dadi, che tira per vedere che tipo di tiro farà (tira per tirare….viva l’italiano). In pratica c’è da immaginarsi una partita di tennis con cartoncino e legnetti. E no, niente ragazzine quindicenni. Giochi da tavolo

3) NARRO

Ah i clown, gioia e terrore dei bambini, il mio preferito rimarrà sempre Pennywise, interpretato magistralmente da Tim Curry nel film IT. Se vi piacciono i clown non giocate a questo gioco, perchè l’unico concetto di clown è formato da adesivi attaccati alle pedine (metà tonde, metà quadrate) che i giocatori devono muovere dall’altra parte del tavolo di gioco. Niente pagliacci salterini purtroppo (o per fortuna a questo punto) Giochi da tavolo

2) MIXED PICKLES

Dalla copertina sembrerebbe che lo scopo del gioco sia picchiare il povero animale con uno stivale. Invece in questo fantastico gioco da tavolo del 1800 dovrete semplicemente mescolare ognuno dei tre pezzi di frase su ogni carta per formare frasi divertenti (un po’ come Cards against humanity, ma più ottocentesco). Il concetto di frase divertente è “Mi piace molto andare a caccia di bufali ai matrimoni”. Non state già ridendo? Beh non avete senso dell’umorismo. Giochi da tavolo

1) ALLES PALETTI

Questo gioco deve per forza essere il primo in classifica. Ideato per incoraggiare il dialogo tra genitori e bambini il gioco prevede che il genitore peschi una carta situazione e che il bambino risponda su come si comporterebbe in quella situazione. Inutile dire che a un certo punto del gioco il bambino imparerà che è meglio mentire che beccarsi una punizione per aver risposto male a una domanda. Un gioco da veri psicologi proprio. Giochi da tavolo

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento