Two Worlds

Two Worlds Walkthrough Episodio 1: trama e concetti generali.

Two Worlds: trama e nozioni di base

Two Worlds è un gioco del 2007, della casa di produzione polacca Reality Pump. è ambientato nella terra immaginaria di Antaloor, divisa in quattro regioni, amministrate da quattro divinità: Aziraal dio degli orchi(genericamente venerato a sud), Throglin, dio dei nani (genericamente venerato a nord) Yatholen (genericamente venerato nella fascia centrale) e Maliel, dio della resurrezione, venerato in tutta la mappa.
La storia parte dal presupposto che Aziraal, dio della guerra e degli orchi è morto, ucciso in una campale battaglia. Gli orchi, senza una guida sono comunque arrivati a minacciare il Garnowald, regione più a sud di Antaloor. Il nostro personaggio è un mercenario, giunto nel Thalmont (la regione più a nord) per salvare sua sorella, rapita da dei loschi figuri. Per fare ciò dovrà recuperare i pezzi di una antica reliquia, sparsi per tutto il regno.

Creazione del personaggio

Le opzioni di mcreazione del personaggio sono davvero poche. Set pre impostati per capelli, viso occhi e corporatura. Non è prevista nemmeno la “classe” del personaggio. Si parte tutti allo stesso livello e con le stesse caratteristiche.
Si è fin da subito in grado di maneggiare una spada e un arco, e usare le magie dell’aria e del fuoco al primo cerchio.
La parte interessante arriva però con le modifiche del personaggio. Premendo F1 si accede alla prima schermada del menù generale del gioco, che ci indica le abilità e le caratteristiche del nostro personaggio. Notiamo quattro caratteristiche principali: Forza, Agilità, Vitalità e Magia. Come presumo sarà facile capire, Forza e Agilità influenzeranno il nostro combattmento corpo a corpo, Vitalità influenzerà la nostra salute e Magia la nostra barra del Mana. di lato ci sono le abilità, divise in tre grandi settori: abilità generiche, scuole di magia e abilità nel combattimento.
Ad ogni Level Up vengono dati 5 punti caratteristica e 1 punto abilità da spendere, inoltre è parecchio probabile che durante i combattimenti si acquisiscano ulteriori punti abilità.

L’inventario

Premendo F2 ci si sposta invece alla seconda schermata, ovvero quella dell’inventario. tale schermata è divisa in tre: oggetti indossati, zaino e calderone delle pozioni.
Gli oggetti indossati sono: Elmo, Corazza o Veste, Pantaloni, Guanti, Stivali, Arma destra, Arma sinistra o scudo, Faretra, Pugnale, Anelli (4).
La parte inventario è di fatto come gestire un grosso zaino. Ci si butta dentro tutto quello che si può e ce lo si trascina ovunque. NOTA TECNICA: oltre al peso degli oggetti trasportabili (caratteristica dipendente dalla forza) si deve consideare anche il loro ingombro. ogni oggetto diverso occupa uno spazio nell’inventario (le Tuniche Magiche sono quelle che occupano più posto, i Grimaldelli quelli che ne occupano meno). Che succede se pur avendo ancora parecchio peso trasportabile non avete comunque più posto? Non potete prendere nuovi oggetti finchè non farete spazio.
L’ultima parte dell’inventario è dedicata alle pozioni: potrete infatti collezionare ingredienti raccogliendoli nei campi o dai cadaveri dei nemici per realizzare pozioni temporanee o permanenti. Potete salvare le vostre ricette, e nel caso in cui lo facciate cliccando sul nome della ricetta gli ingredienti verranno caricati automaticamente nel calderone (sempre che ce li abbiate) e voi dovrete solo cliccare su “cuoci”.

La magia

Premendo F3 sarete reindirizzati al menù della magia. ci sono tre magie equipaggiabili contemporaneamente, ciascuna con tre slot potenziamenti (per esempio riduci il mana richiesto o potenzia gli effetti) mentre nella parte destra dello schermo vedremo il libro degli incantesimi: cinque pagine, una per ogni scuola di magia (Aria, Acqua, Fuoco, Terra, Necromanzia) che possono essere riempite con le “carte” incantesimo. Ogni scuola di magia prevede 15 livelli di conoscenza, e ad ogni livello vengono sbloccati nuovi incantesimi. Per equipaggiare un incantesimo semplicemente spostarlo in uno dei tre slot “incantesimi equipaggiati”

Mappa, Missioni e Fama

Con F4 si accede alla mappa. Strade, sentieri e insiediamenti sono già indicati, ma oscurati. Solo recandosi direttamente nel luogo scelto si vedranno tutti i dettagli, come la presenza di teletrasporti, di steli votive di Maliel altari della magia e grotte nascoste. a fianco della mappa è possibile trovare l’elenco missioni, divise per rami, ed evidenziate in “da completare” (Nero) a “completate” (semi trasparenti)
Con F5 invece avremo una panoramica del nostro indice di gradimento presso le varie fazioni del gioco. Per proseguire nella trama sarà necessario avere un buon livello di rispetto da parte di una o l’altra fazione.

Mappa Antaloor

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento